ACQUERELLI

Dopo il bell’esordio con “Afterblues” Davide Citrolo  conferma il suo grande talento visionario di chitarrista acustico,  esploratore delle infinite opportunità armoniche che il suo strumento offre,  lontano dalla tentazione dell’esercizio di stile.

Così grazie all’incontro con l’armonicista siciliano Leonardo Triassi  (il valore aggiunto del progetto), racconta un “immaginario sonoro” credibile,  utilizzando elementi di finger style e dell’arpeggio della tradizione americana e trasferendoli nel “vecchio continente”, proprio come in una tavolozza di “acquerelli”, (titolo del disco, appropriato) che sembra sfuggire a qualsiasi definizione di genere.

Generoso nella ricchezza di suggestioni e citazioni letterarie, persino geografiche che rimandano ad un mondo della memoria,  spesso nostalgico, in parte perduto, ma dai tratti mediterranei al quale i due musicisti devono la loro identità.

Davide e Leonardo, (armonicista di razza e grande divulgatore dello strumento in tutto il mondo) incrociano due strumenti che insieme, in genere parlano un’altra lingua e che qui decontestualizzati dallo stereotipo cui appartengono sembrano davvero sentirsi a loro agio.

Acquerelli

1) Subway
2) U Fistinu
3) Niente Stella a San Lorenzo
4) Novembre
5) Mai sulla luna
6) Marettimo
7) Scirocco
8) Aquiloni
9) Saba il Cane
10) Zenith
11) Gente di Blues
12) Pescatori

Acquista su AMAZON il CD – Acquista MP3 su AMAZON